perchè

Da molto tempo avevo voglia di fare questo viaggio. Un viaggio nei luoghi e tra le persone del movimento antimafia.

Sento che c’è un’ondata di indignazione, c’è voglia di denunciare, di capire, di reagire. La gente vuole capire perché lo stato, le istituzioni, non vanno fino in fondo nella ricerca della verità sulle stragi, operando depistaggi fin dall’inizio delle indagini.

Sulla scia del lavoro che ho fatto a Lamezia Terme per il festival della letteratura sulla mafia “Trame”, che anche quest’anno aveva come tema ‘il coraggio di guardare le mafie negli occhi’, l’occasione si è concretizzata.

antimafia special è il mio contributo all’ondata di risveglio della coscienza civile. È un viaggio in Sicilia attraverso le immagini , le voci delle persone e dei luoghi del movimento antimafia a bordo di santuzza, la mia vespa 50 special rossa, che mi permetterà di avere dei tempi ‘lenti’, di approfondimento, di comprensione e quindi di restituzione dell’esperienza, che non sono quelli che mi capita di avere a disposizione per i fotoreportage che mi assegnano giornali o riviste.

La prima tappa, e l’unica già definita, è Palermo. In via d’Amelio, il 19 luglio ‘per ricordare e per chiedere verità’.

Parto da qui, arrivo dove mi porteranno.

11 thoughts on “perchè

  1. Angelo Della Mura scrive:

    Bellissima idea e iniziativa…l’ho scoperta per caso grazie agli ‘A67
    e farò di tutto per passare parola.
    Buon viaggio ad entrambi :)

  2. Mi piace e ho molto rispetto,che dai un contributo/sostengo e corraggio a chi non smette di credere e si impegna per la verita’….grande complimento!!!…ti do un sostegno da lontano :-)

  3. Andrea scrive:

    La vita, la sventura, l’isolamento, l’abbandono, la povertà, sono campi di battaglia che hanno i loro eroi, eroi oscuri a volte più grandi degli eroi illustri.

    Victor Hugo,

    Grande Mario!

  4. Paolo scrive:

    Perche’ siamo ancora capaci, anche solo per una volta, di provare queste emozioni, senza pensare che la criminalita’ organizzata, ci ha sommerso di quella melma che rende tutto piatto privandoci della capacità di emozionarci ancora davanti ad una vita “normale”.
    C’è una possibilità che tutto ciò che è stato descritto si avveri ancora, anche se per l’ultima volta, a meno che il “piattume della criminalita’“ non ci abbia oramai affossato del tutto.

    Grande Mario siamo tutti con te.

    Ti seguiamo con affetto

    Paolo & Family da Londra

  5. cristina castellano scrive:

    sono fiera di te, delle tue idee geniali e stravaganti, del tuo attivismo instancabile e del tuo entusiasmo. buon viaggio Mà, a te e alla mitica santuzza. ti seguo!

  6. Raffaele scrive:

    Sicuro che sarà un grande lavoro,spero che l’iniziativa abbia il dovuto seguito…in bocca al lupo

  7. di tota massimiliano scrive:

    Complimenti per l’interessantissima iniziativa. Mi piace molto il contenuto e mi piace ancor di piu la modalità che hai scelto per sviluppare il lavoro. Il blog, i video, le foto ed il resto sono secondo me tutti strumenti che si sposano bene con il tuo modo di “vedere e ricercare”. Ancora complimenti

  8. gennaro spada scrive:

    a fine mese, quando ricevo lo stipendio, faccio l’esame di coscienza e mi chiedo se me lo sono guadagnato.
    Paolo Borsellino.

    La lotta alla mafia, il primo problema da risolvere nella nostra terra bellissima e disgraziata, non doveva essere soltanto una distaccata opera di repressione, ma un movimento culturale e morale che coinvolgesse tutti e specialmente le giovani generazioni, le più adatte a sentire subito la bellezza del fresco profumo di libertà che fa rifiutare il puzzo del compromesso morale, dell’indifferenza, della contiguità e quindi della complicità.
    Paolo Borsellino
    Parlate della mafia. Parlatene alla radio, in televisione, sui giornali. Però parlatene.
    Paolo Borsellino & Mario Spada

  9. gran bella idea, gran bel viaggio. un saluto a te e a tutti quelli che ti stanno dando una mano e rendono possibile la realizzazione e la diffusione del tuo Special! ti aspetto di nuovo a Corleone…o ci vediamo a Napoli…oppure ovunque, tanto, come me, sei di casa in ogni dove.

    buon viaggio!

  10. carla estrella scrive:

    Solo tu potevi avere quest’idea fantastica!in bocca al lupo per il viaggio, a te e a Santuzza!:-)
    Riportaci la verita’!
    Un bacio

  11. guido paradisi scrive:

    bravo mario. lo mandero’ in evidenza a tutti questo sito. in bocca al lupo….sei come i viaggiatori del ’700 che calavano in italia e descrivevano poi le meraviglie ,e non solo , del nostro paese, il “grandtour”, che ci ha lasciato le cronache del tempo passato. tu, moderno cronista ti cali in situazioni particolari che poi ci racconterai con le foto.dure e difficili ma anche belle.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>