armando sorrentino per antimafia special

Armando Sorrentino racconta a Antimafia Special del processo per l’omicidio La Torre, da chi e perché fu ammazzato, del fatto che la politica non ha mai voluto combattere la mafia, ma solo mantenere lo status quo. Ci racconta che un collaborante, ‘un pezzo da 90′, diceva che i mafiosi sarebbero stati solo una massa di sciacalli, criminali qualsiasi, se non avessero da sempre agito in accordo con lo stato, con la politica, con i carabinieri e con tutti gli enti governativi. Dice ancora: in Italia non esistono misteri, esistono segreti di Stato, cose indicibili.
Sorrentino crede che l’unica speranza di creare una coscienza antimafia sia la cultura, la formazione a partire dall’asilo.

la formazione delle coscienze è un prerequisito per una società democratica

Tagged , , , , , , , ,

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>