Posted in agosto 2012

coming soon: autonome forme per antimafia special

Loro sono gli architetti che hanno ospitato a lungo Mario e gli hanno messo a disposizione una postazione di lavoro. Ci racconteranno cosa vuol dire lavorare da liberi professionisti a Palermo e del loro progetto di uno ‘spazio comune’.

Tagged , , ,

salvo ognibene, di dieci e venticinque, per antimafia special

Ogni cittadino ha il dovere di svolgere, secondo le proprie possibilità e la propria scelta, un’attività o una funzione che concorra al progresso materiale o spirituale della società.

Salvo Ognibene, direttore del giornale web dieci e venticinque, cita la costituzione italiana come spunto per le sue riflessioni su cos’è l’antimafia, o, almeno, cosa dovrebbe essere.

Tagged , , , ,

Coming soon: vincenzo liarda per antimafia special

Dopo un viaggio abbastanza faticoso Mario approda a Polizzi Generosa per incontrare Vincenzo Liarda, il sindacalista della CGIL che ha ricevuto una ventina tra intimidazioni, minacce e attentati a causa della battaglia che sta conducendo per la riutilizzazione del feudo confiscato a Michele Greco.

Tagged , , , ,

corleone on tour. davide paternostro e il ricordo di placido rizzotto

vi voglio leggere di quella sera del 10 marzo del ’48

Davide Patrenostro ci accompagna per le strade della sua Corleone e ci legge di quella sera, dell’omicidio di Placido Rizzotto, il sindacalista ucciso dalla mafia il cui funerale, con gli onori di Stato, è stato celebrato 64 anni dopo la sua morte.

Tagged , , , , ,

antonella azoti per antimafia special

il 41 bis non è umano… perché, sono forse umani quelli che stanno la dentro, che hanno perpetrato 10, 20, 30 omicidi a testa? Sono forse degli uomini quelli?

Per Antonella Azoti antimafia è anche portare avanti la memoria, come lei ha fatto e continua a fare con la figura di suo padre, Nicola.
Ci racconta l’attività di suo padre come sindacalista e amico dei contadini, fino al suo omicidio rispetto al quale non è mai stata fatta giustizia.
‘Si sappia che noi dallo Stato non siamo nemmeno ancora stati riconosciuti vittime innocenti di mafia’.
Ci racconta anche che l’arciprete Antonino Leone si rifiutò di celebrare in chiesa il funerale per suo padre in quanto sindacalista e comunista. D’altra parte, continua, ‘il cardinale Ruffini, arcivescovo di Palermo, in carica per un quarto di secolo e oltre, diceva sempre che i mali della Sicilia erano tre: il gattopardo, Danilo Dolci e chi si era inventato l’esistenza della mafia’.

Tagged , , , ,

l’oleificio di Villa Margi

 

Durante il trasferimento a Cefalù, Mario si imbatte in un edificio di archeologia industriale, un oleificio dismesso. Si ferma, smonta da Santuzza, e fotografa. Scopriamo adesso che l’oleificio di Villa Margi è stato il set di un film nel 2010 tratto dall’atto unico ’19 luglio 1992′ scritto da Cetta Brancato all’indomani della strage di via d’Amelio. Il film è ‘Con gli occhi di un altro’ e qui potete trovare tutte le informazioni. Tutto quadra.
Continue reading

Tagged , , ,

coming soon: antonella azoti per antimafia special

Mario va ad incontrare la figlia di Nicola Azoti, un sindacalista che per le battaglie che ha portato avanti a favore dei contadini, negli anni ’40, viene ammazzato. A morire ci mette due giorni. Dice il nome dei suoi assassini sia a sua moglie che ai carabinieri, ma il processo non verrà mai svolto.

Tagged , ,

Antonio Ingroia per antimafia special

Voi siete gli esperti di antimafia, dice Mario a Antonio Ingroia. Perché lo Stato non chiede a voi cosa va fatto per combattere la mafia? E cosa ci vorrebbe per combattere la mafia? Ingroia, con grande semplicità, ci spiega perché e dichiara che andrebbe riformato l’articolo 316 ter del codice penale e andrebbe introdotta la norma di autoriciclaggio per combattere sul serio la mafia, se solo ci fosse la volontà politica di farlo, aggiunge.

Tagged , , , , , , ,

da cefalù a milazzo. Mario e Santuzza on the road

Prosegue il viaggio di Mario e Santuzza in Sicilia. Altri 170 chilometri per arrivare da Cefalù a Milazzo e altri bellissimi scorci di questa terra calda.

 

 

Tagged , , ,

un allenamento con l’heliantide rugby di reggio calabria

Arrivato a Messina sono andato con Stefano, un mio amico, a fare allenamento a Reggio Calabria ospite dall’Heliantide, squadra allenata da Chicco Fusco, ex giocatore e allenatore della Partenope.
Vorrei dire che i ragazzi dell’Heliantide, malgrado non mi conoscessero nemmeno un po’, mi hanno aperto le porte e mi hanno dato la possibilità di allenarmi e così di distrarmi un po’ dal faticoso viaggio che sto facendo in Sicilia. Faticoso per la mole di lavoro, la grande quantità di chilometri che percorro in vespa, per tutto l’editing sulle immagini, la trasformazione dei video, la preparazione dei testi, le notti trascorse in sistemazioni di fortuna e i problemi con santuzza che non è stata curata bene.
Dunque, l’ospitalità nel rugby è sacra, principio che, purtroppo, nella Partenope rugby non esiste più. Anzi, quest’anno la dirigenza ha prodotta una vera e propria epurazione ai danni di una serie di giocatori di antica data come me e anche meno anziani, solo perchè avevamo qualcosa da dire e affermavamo che c’erano una serie di problemi da affrontare. Con rammarico devo dire che anche i giocatori, quelli confermati, non hanno mosso un dito per evitare questa ingiustizia (una grande ingiustizia a mio parere).
Ci sarebbero molte cose da dire, ma non ho la testa per approfondire al momento. Devo preservare forze e energia per tutti gli impegni che mi aspettano ancora qui in Sicilia.

Tagged , , , , ,